La finestra di fronte

Dopo di te, il rosso non è più rosso. L’azzurro del cielo non è più azzurro. Gli alberi non sono più verdi.
Dopo di te, devo cercare i colori dentro la nostalgia che ho di noi.
E tu sognavi un mondo migliore, in cui non si può proibire ad un albero di essere albero, e all’azzurro.. di diventare cielo. non so se questo è un mondo migliore..
Come posso dire che questo è un mondo migliore?
Come posso dirlo senza di te?

Sono gocce di memoria, queste lacrime nuove. Siamo anime in una storia incancellabile. Le infinite vuote che mi verrai a cercare, nelle mie stanze vuote, inestimabile. Siamo indivisibli, siamo uguali e fragili, e siamo già così lontani. Con il gelo nella mente, sto correndo verso te, aspettiamo solo un segno, un destino, un’eternità,
e dimmi come posso fare
per raggiungerti adesso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...